Seguici    
Accedi
 

La scienza di Interstellar

Quanto c'è di vero nel film Interstellar, l'ultimo kolossal di Christopher Nolan?

Viaggi galattici, buchi neri, mondi extrasolari, tunnel spazio-temporali...
A differenza della maggior parte delle pellicole di fantascienza è tutto plausibile, o quasi. Merito della super consulenza di Kip Thorne, fisico teorico del California Institute of Technology e tra i massimi esperti di cosmologia nel mondo.

In questa puntata Amedeo Balbi, astrofisico dell'Università di Tor Vergata e associato INAF, ci spiega le teorie scientifiche che hanno ispirato Interstellar. Con un telo elastico e delle biglie, dimostra come la gravità curva lo spazio-tempo nell'Universo, mentre con un foglio di carta "costruisce" un wormhole, simile a quello che si vede nel film.

Dalla fantascienza si torna poi alla realtà, con la vista al più grande radiotelescopio d'Europa, il Sardinia Radio Telescope, vicino Cagliari, vera e propria eccellenza dell'astronomia "made in Italy". Una parabola gigante di 64 metri di diametro, in ascolto dei segnali provenienti dallo spazio profondo.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo